Essere turisti nella propria città

“Il lavoro dello scrittore consiste nel dar vita al banale, nel ridestare il lettore all’ eccezionalità dell’esistente”. Natalie Goldberg nel suo manuale “Scrivere zen” ci insegna a guardare la nostra città con gli occhi che avrebbe un turista; ovvero di trovarci sempre qualcosa di nuovo e bello (che in questo momento storico, mi sembra piùContinua a leggere “Essere turisti nella propria città”

I giorni più belli

Ho terminato il secondo libro della saga di “Anna dai capelli rossi”. È stata una gioia incredibile poterla ritrovare; in questo libro la protagonista ha 17 anni ed è diventata una maestra elementare! Rinnovo il mio amore per la scrittrice Lucy Moude Montgomery e ti lascio una citazioni tratta da “Anna di Avonlea”: “Secondo me iContinua a leggere “I giorni più belli”

Intervista

1) Chi è Silvia De Bernardi? Parlaci un po’ di te e delle tue passioni! 3M: mamma, moglie e maestra! La mia più grande passione è leggere, perché sono curiosa per natura. La mia più grande gioia sono i miei figli: Pietro 5 anni e Mariasole 2 anni. La vita familiare e il lavoro miContinua a leggere “Intervista”

Fare il concime non serve solo per far crescere i pomodori

Natalie Golberg nel suo manuale “Scrivere zen” ci insegna che saper aspettare e far sedimentare le esperienze, è fondamentale per poi raccontarle. “Per esempio, è difficile descrivere cosa significhi essere innamorati quando si è nel pieno di una travolgente storia d’amore. Non abbiamo senso della prospettiva.” Così bisogna attendere pazientemente che i nostri sensi assorbanoContinua a leggere “Fare il concime non serve solo per far crescere i pomodori”